5 luoghi per far del sano Jogging a Napoli

In questo periodo pandemico con palestre, piscine chiese ai cari sportivi partenopei è rimasto ben poco da fare anzi forse qualcosa c’è ancora: il jogging.

Secondo l’ultimo d.p.c.m. l’attività sportiva all’aperto è ancora consentita quindi quale buona occasione per fare un po di sano Jogging?

Fare Jogging è un’attività semplice, basta una tuta un paio di scarpe e delle cuffie per allenarsi a ritmo di musica e via inseguendo magari il proprio miglior record.

Un’attività che non fa solo bene alla salute ma anche alla nostra mente fortemente stressata dall’ansia di questo periodo di Pandemia, ma quali sono i luoghi per allenarsi al meglio facendo jogging a Napoli ?

Partiamo dall’area nord della città precisamente dal Real bosco di Capodimonte.

Il Real bosco di capodimonte è il grande polmone verde della città che racchiudere in se sia arte grazie alla presenza del museo di capodimonte che un grande giardino storico ex riserva di caccia a ridosso della reggia di 134 ettari con 400 diverse specie vegetali in due secoli.

Un luogo adatto per fare jogging in un’area verde incontaminata che si affaccia sulla città e sul golfo di Napoli.

Grazie al clima mite e all’attività di rinomati botanici sono state impiantate qui molte specie rare ed esotiche tra le quali canfora e camelie provenienti dall’Asia, magnolie e taxodi delle Americhe ed eucalipti australiani.

Spostiamoci adesso verso Posillipo dove troviamo il parco virgiliano.

Un parco dove insieme alla nostra attività di jogging è possibile ammirare un Panorama mozzafiato, da questo bellissimo parco si estende su un promontorio a picco sul mare. Dove possiamo ammirare da un lato l‘isola di Nisida, Capo Miseno e in lontananza l’isola d’Ischia.
Dall’altro lato durante la nostra corsa possiamo rimanere incantanti dai colori del golfo di Napoli con lo strapiombo della spiaggia di Trentaremi raggiungibile solo via mare.

La cosa più bella del parco virgiliano è la particolare energia della natura che sprigiona quest’incantevole location.

Allarghiamo i nostri orizzonti spostandoci adesso sul Pontile di bagnoli esattamente a via Coroglio.

Correre sul pontile di bagnoli da un significato diverso alla nostra giornata d’allenamento, una corsa che si spinge verso l’infinito del mare. Questo luogo è un’oasi di splendore, sottratto alla bruttezza industriale e restituito ai napoletani per regalare la possibilità rara di quasi un chilometro di passeggiata sopra il mare, con Nisida da un lato, Rione Terra in lontananza dall’altro e le isole ben visibili. L’ingresso è gratuito e puoi passeggiare, rilassarti sulle panchine, leggere un libro, fare jogging, prendere il sole e odorare il mare e riempire il cuore di bellezza e stupore.

Il luogo Cult per fare jogging è il lungomare della città.

Parliamo precisamente di via Francesco Caracciolo e via Partenope,

Un’unica strada del lungomare che permette di correre all’area aperta. Un modo sano per sfuggire alla routine di tutti giorni accompagnati dalla vista del mare del golfo di Napoli e dalla visione incantata del Castel dell’ovo.

Il nostro viaggio termina con la Villa floridiana una location posizionata sulla collina del Vomero.

Ad un passo dal caotico traffico cittadino ci accorgiamo entrando nella villa floridiana di entrare in un silenzio fatto solo di cinguettii ed aria pura che “emanano” gli alberi secolari che circondano la villa.

Un’ottimo luogo per correre e dare sfogo alla nostra passione per il jogging.

Nonostante la chiusura dei centri sportivi, a Napoli si trova sempre un modo per fare sport ed alleviare il peso della pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *