ConosciAMO bene l'offerta di Napoli, un giretto per i bar

Di Eugenio Fiorentino. Cari amici lettori, nei nostri viaggi dell’esperienza con ConosciAMO bene l’offerta di Napoli abbiamo esposto e scritto solo di luoghi dove rifocillarsi nei migliori dei modi, ma le pance piene servono ad avere in corpo tante energie da poter e dover utilizzare per le giuste goliardie, come girare per i bar di una My Bella Napoli, senza mai eccedere ma solo bevendo responsabilmente del buon alcol. Ovviamente, e per fortuna, si può scegliere tra tante zone, in base ai propri gusti e stili di vita. Se quest’ultimi dovessero mirare alla classe dei baretti nella panoramica via Aniello Falcone, ammirando un panorama mozzafiato, infatti poggiandosi o sedendosi ai muretti di fronte i svariati bar (di cui faremo una futura presentazione migliore e dettagliata), in cui è tipico recarsi ogni giorno del week-end, se la fortuna dovesse aiutare nella possibilità di trovare almeno un posteggio per l’auto.
Questa la prima scelta per un bel panorama, ma pur volendo possiamo spostarci nei pressi del parco Virgiliano, precisamente nella zona di Coroglio, dove lì ci sono qualche birreria che offrono posti a sedere, buona birra ed un bel panorama. Non solo il panorama è bello a Napoli, ma c’è anche la tradizione di edifici storici, tra piazza Bellini e “piazzetta” Orientale, in cui alcuni locali organizzano i caratteristici aperilingua, ovvero tanti tavoli misti contrassegnati da una bandiera e chiunque si segga lì deve parlare attraverso quella indicata, ma ovviamente non solo esercizi di lingua straniera, in queste grandi tavolate si può giocare con gli atri componenti a giochi da tavolo. Giochi che sono semplici ma a volte si complicano un po’ rendendoli alcolici, come il beer pong.
Queste le scelte migliori per il weekend per bere in tranquillità ed apprezzare il vero gusto dell’alcool. L’alcool è solito essere accompagnato al ballo, quindi bisogna dirigersi in discoteca, ma dal giovedì alla domenica tra Fuorigrotta, Bagnoli, Vomero e Coroglio, molti locali scelgono la tipologia di musica base con cui il deejay manderà determinate canzoni in riproduzione. Spesso è quasi sempre musica house/commerciale, ma negli ultimi anni il mondo latino ha investito la Campania, portando molti locali ad organizzare serate Salsa&Bachata, quasi sempre più calme delle house commerciali, dato che chi si dirige in quei locali ha solo voglia di danzare e mettere in mostra le proprie abilità da ballerino. Anche, grazie la musica più dolce, meno assordante di quella puramente creata con mezzucci elettrici tipo la house.
Tutto è legato alla scelta e all’idea che qualunque di noi abbia di come svolgere la serata e la My bella Napoli offre vasta gamma di scelta. Necessaria è questa puntata mirante ad un maggior movimento, in nostre puntate precedenti troppo cibo abbiamo presentato che ora è d’obbligo smaltire.  Il verbo è d’obbligo perché ognuna di queste zone sono molto trafficate, quindi talvolta il posto per l’auto(se si decide di bere responsabilmente) dista dal bar scelto, se si dovesse avere la fortuna di trovarlo. Cari lettori vi saluto e vi do appuntamento ad una prossima puntata con un comandamento: “Divertirsi con responsabilità e senza eccedere con l’alcool, e denigrare altre perdizioni, la vita è solo una!”
(Fonte di informazione: Matteo Tufano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *